Nuovi Google Pixel 2 e Google Pixel 2 XL

L’evento Google di Londra ci ha presentato i nuovi Pixel 2 e Pixel XL.

Il focus di questo articolo sarà sulla versione XL, dato che il fratello minore non porta alcuna novità interessante se non un aggiornamento hardware e soprattutto non è stato ancora ufficializzato il suo arrivo nel nostro paese. Il modello maggiore, costruito da LG, invece porta con se novità interessanti e soprattutto la commercializzazione in Italia, anche se non immediata come in altri paesi.

Ma andiamo a conoscere questo nuovo terminale made by Google.

Il primo aspetto che attira subito la nostra attenzione è il grande display da 6 pollici QHD+ Oled quasi borderless, con cornici superiori ed inferiori più grandi rispetto ai top di gamma di Samsung e LG. La parte posteriore è invece caratterizzata, come il modello dello scorso anno, da una doppia colorazione che, nel caso del mercato italiano, sarà nera nella parte superiore coperta dal vetro e bianca ed in alluminio nel resto del device. Posto in alto a sinistra e l’unico modulo della fotocamera da 12 megapixel, mentre il lettore d’impronta digitale trova la sua collocazione nella parte centrale del dispositivo. Il motore del Pixel 2 XL sarà il Qualcomm Snapdragon 830, ormai iconico per i top di gamma di quest’anno. Promette grandissime prestazioni ed un’ottima gestione della batteria da 3.520 mAh e 4GB di RAM. I tagli di memoria sono da 64 e 128 GB non espandibili e nel nostro paese troveremo solo la versione da 64 GB.

Abbiamo accennato prima di come il nuovo dispositivo di Google abbia in dotazione un unico modulo fotocamera che potrebbe portarci a pensare che le foto siano un dettaglio trascurabile per la casa di Mountain View. Niente di più sbagliato. Infatti il modulo fotocamera promette di essere il migliore sul mercato smartphone, come certificato da DxOMark dove ha ottenuto addirittura un punteggio di 98/100.

Merito della tecnologia Dual-Pixel e della eccezionale stabilizzazione sia ottica che digitale del modulo fotocamera del nuovo Pixel. Il resto della dotazione è completata da Wi-Fi dual band, Bluetooth 5.0, NFC, GPS, speaker stereo ed il sistema operativo natio sarà Android 8.0 Oreo.

Inoltre Google ha dichiarato che il Pixel 2 XL sarà completamente controllato dall’assistente Google Assistant. Finalmente implementato anche in italiano e che sarà facilmente richiamabile tramite uno squeeze ai bordi, un po’ come visto su HTC U 11.

Ma non è tutto oro quello che luccica. Infatti il device di Google porta con se una serie di scelte, a mio avviso, poco sensate e quantomeno discutibili. La prima è la mancanza del jack per poter connettere le cuffie e difatti sono stati presentati insieme ai dispositivi anche degli auricolari Bluetooth, che però costano più di 150€. Altra scelta discutibile è quella di non rendere espandibile la memoria del telefono, cosa che sommata alla disponibilità nel nostro paese della sola versione da 64 GB potrebbe far storcere il naso a chi desidera molto spazio in memoria. E per ultimo il prezzo, davvero salato, di 989€ che lo mettono in competizione con dispositivi top di gamma sia dal versante Android che con i nuovi iPhone.

Scheda Tecnica Pixel XL

SCHERMO 6’’ QHD+ (1440X2880) 538ppi, P-OLED
CPU Qualcomm Snapdragon 835 con GPU Adreno540
RAM 4 GB
MEMORIA INTERNA 128 GB non espandibile
FOTOCAMERA POSTERIORE 12.2 Mp F/1.8 dual led flash e stabilizzazione ottica e digitale
FOTOCAMERA FRONTALE 8 Mp
CONNETTIVITA’ Wi-Fi Dual Band, Bluetooth 5.0, LTE, NFC, GPS
DIMENSIONI 157.5 X 76.2 X 7.6 mm
PESO 175 g
BATTERIA 3520 mAh
OS ANDROID 8.0 OREO

Basterà l’esclusività del marchio Google a far registrare dati di vendita interessanti?


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.